Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

btn calendario btn iscrizioni facebook  youtube

Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish
Text Size

Articoli

Articoli di Medicina Cinese, Agopuntura, Tuina, Alimentazione, Farmacologia, Qigong

In questa sezione sono disponibili articoli scritti dai nostri docenti, allievi e collaboratori. Gli articoli sono suddivisi in categorie per argomento trattato.

 

Articoli di carattere generale

Il sapere millenario della Medicina Tradizionale Cinese

Disegno cineseSu "Re Nudo", un articolo tratto dal libro del Direttore Didattico di ScuolaTao, Dott. Massimo Muccioli, dedicato alla Medicina Tradizionale Cinese.
"... l'universo non è costituito da elementi rigidi, ma dall'avvicendarsi di trasformazioni continue. E per comprendere tutto ciò è molto più funzionale una forma mentis non lineare e dialettica ma circolare, non analitica ma analogica, che ammetta i concetti di interdipendenza e relazione: un pensiero nuovo per noi occidentali e molto simile a quello orientale, che trova dimora nell'emisfero cerebrale destro."

arrow downloadScarica l'articolo di Re Nudo "Il sapere millenario della medicina tradizionale cinese"

Il libro del Dott. Muccioli, "Le basi della Medicina Cinese. Fondamenti filosofici, fisiologia, eziologia", è edito dalla Casa Editrice Pendragon.

Pratiche quotidiane per la medicina cinese

pratiche-quotidiane-dietetica-qigong-tonino-rosetti-DBN20 2016Autore: Valeria Tonino, Terzo Rosetti

Alimentazione e Qigong per il benessere e l’equibrio psicofisico delle persone.
La medicina cinese mette al centro del suo mondo il concetto di energia, attraverso il quale tutta la realtà si declina senza soluzione di continuità.
Articolo pubblicato sul numero 20 settembre 2016 della rivista www.dbnnews.it

arrow downloadscarica l'articolo "Pratiche quotidiane per la medicina cinese"

Disturbi del sonno in medicina cinese

letto-sonno-disturbiAutore: Camillo Luppini

Nel novembre scorso, ScuolaTao ha celebrato con ampia presenza di partecipanti, il suo primo congresso, a coronare il decennale della sua fondazione.
Il tema scelto, “I disturbi del sonno in MC”, fa parte di una delle tante situazioni patologiche, di larga diffusione che, a ben guardare non trova nella medicina moderna una soluzione soddisfacente.

arrow downloadScarica qui l'articolo sui disturbi del sonno in MTC

Dormire e riposare bene in medicina cinese

dormire-medicina-cineseAutore: Domenico Lama

Ecco l'articolo pubblicato sul numero di settembre ottobre della rivista Corofar salute

"Dormire e riposare bene sono la base per uno stile di vita che ricerca la salute e l’armonia.
Ed emozionalità, alimentazione, esercizio fisico, rapporti umani, ambiente esterno, fattori climatici, sono gli elementi che, secondo la medicina tradizionale cinese (MTC), interagiscono per garantire un sonno rigenerante e appagante."

arrow downloadScarica qui l'articolo su sonno in medicina cinese

L'insonnia e il mondo moderno: traduzione

insonniaCon questo articolo il Dott. Hamid Montakab, clinico esperto nonchè ricercatore e autore di un libro molto apprezzato sul trattamento dell'insonnia,  ci introduce ad una visione dei disturbi del sonno del tutto peculiare, quella della Medicina Tradizionale Cinese (MTC).
Per consentire una lettura fluida anche ai non addetti ai lavori, la traduzione contiene una breve introduzione volta ad anticipare e
chiarire alcuni termini di medicina cinese contenuti nell'articolo.
L'articolo originale intitolato "Insomnia and the modern world", già pubblicato in inglese sul nostro sito, è stato tradotto dal Dott. Filippo Castrovilli.

arrow downloadScarica qui l'articolo sull'insonnia tradotto in italiano

Qui l'articolo in inglese

Sleep and Dreams in Chinese Medicine

insonnia2Un altro articolo del Dr. Hamid Montakab, relatore al Convegno di ScuolaTao del 7 novembre 2015, circa Agopuntura e insonnia: sonno e sogni in medicina cinese.
arrow downloadScarica l'articolo "Acupuncture for insomnia - Sleep and Dreams in Chinese Medicine" di Dr. Hamid Montakab (in inglese)

Altro articolo pubblicato: Insomnia and the Modern World >

 

 

La lezione cinese - una millenaria tradizione olistica

Le basi della medicina cinese coverUn articolo pubblicato sulla rivista L'Altra Medicina di maggio 2015, dedicato al libro "Le basi della medicina cinese" del nostro direttore didattico Massimo Muccioli.

arrow downloadScarica l'articolo "La lezione cinese - una millenaria tradizione olistica"

Insomnia and the Modern World

insonniaIn vista del prossimo congresso di ScuolaTao sui disturbi del sonno siamo lieti di introdurre, con un interessante articolo legato all'insonnia, uno dei relatori stranieri che vi prenderanno parte: Hamid Montakab (curriculum all'interno dell'articolo), Agopuntore molto attivo nella ricerca e pubblicazione nel campo dell'approccio di MTC all'insonnia nell'era moderna,  Swiss National Science Foundation.

arrow downloadScarica qui l'articolo sull'insonnia (in inglese)

Eczema Atopico

L'interessante conferenza del docente ScuolaTao, dott. Camillo Luppini, all'importante congresso di Medicina Cinese di San Pietroburgo di Ottobre 2014 dal titolo "Curare l'eczema atopico, in modo innovativo con la Medicina Cinese"

arrow downloadScarica l'articolo del Dott. Luppini sull'eczema atopico

Ebola: un possibile aiuto dalla farmacopea cinese

virus-eboladi Alessandro Cecconi - 2014

Viste le recenti epidemie che coinvolgono il sistema sanitario mondiale, un articolo inerente al Virus dell'Ebola dal punto di vista della Medicina Cinese.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

arrow downloadDownload in english

La medicina cinese. Un sapere antico per un mondo moderno

Disegno cineseSu "Wall Street Journal - Benessere", un articolo basato sul libro del Direttore Didattico di ScuolaTao, Dott. Massimo Muccioli, e dedicato alla Medicina Tradizionale Cinese. Il libro del Dott. Muccioli, "Le basi della Medicina Cinese. Fondamenti filosofici, fisiologia, eziologia", è edito dalla Casa Editrice Pendragon.

Leggi l'articolo del Wall Street Journal: "La medicina cinese - Un sapere antico per un mondo moderno"

Biologia high-tech e medicine tradizionali: gli estremi si toccano in una visione sistemica

biologia-high-techdi Christine Nardini - CAS-MPG PICB Key Laboratory for Computational Biology, Shanghai, PRC - 2013

La medicina convenzionale rispecchia e subisce per molti aspetti il fluttuare del paradigma scientifico occidentale che -a lungo- ha imposto una visione meccanicistica di ogni aspetto del sapere e dell’essere, portando, da un lato alla medicina basata sull’evidenza e, dall’altro, alla frammentazine del sapere medico. Nonostante entrambi questi aspetti abbiano mirato in origine al benessere del paziente, gli effetti estremi di questi approcci hanno spesso portato ad una medicina in cui il paziente diventa il mero “supporto/substrato” della malattia, depersonalizzato, e spesso ridotto all’organo affetto dal problema. Per questi motivi, sempre più i pazienti ricercano una medicina alternativa dove le caratteristiche più apprezzate sono appunto il rapporto umano, non solo riferito al rapporto medico-paziente, ma anche al rapporto del paziente con il suo stesso corpo e mente, valutati nella loro connessione e complessità...

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Per maggiori informazioni sul gruppo di ricerca dell'autrice, clicca qui.

Tai Chi Chuan e Morbo di Parkinson

tai-chidi Bernadette Ligabue - 2012

Valutazione di efficacia del Tai Chi Chuan sul controllo dell'equilibrio e della deambulazione in pazienti affetti da Morbo di Parkinson

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Fibromialgia e medicina tradizionale cinese

sintomi-fibromialgiadi Bernadette Ligabue - 2012

Una terapia antica inserita in un programma di presa in carico globale in medicina riabilitativa

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Infertilità in medicina cinese

infertilitadi Massimo Muccioli - 2008

Nella tradizione medica dell’antica Cina, il primo riferimento all’infertilità è contenuto nelle “Domande semplici” (Su wen) del Canone di medicina dell’Imperatore Giallo (Huang di nei
jing), scritto da vari autori nel periodo degli stati combattenti (475-221 a.C.).

arrow downloadScarica qui l'articolo completo sull'infertilità in MTC

Yi Zhi Shen Shenming

di E. Rochat de la Vallée - 2009

Dispense dei Master del 2, 3 e 4 ottobre 2009

arrow downloadScarica qui le dispense complete

Nutrire l'acqua: dietetica e farmacologia del diabete mellito

di Camillo Luppini - 2010

Il termine diabete, per il mondo occidentale, nasce il Grecia nel I sec. d.C., con il
significato di “passare attraverso” nel senso di assumere liquidi che rapidamente vengono
escreti sotto forma di urine (in Cina parallelamente si diceva che “il paziente beve una
tazza di tè e urina una tazza di acqua”).

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Rilassamento dei 5 sensi

rilassamento-cinque-sensidi Angela Di Bari - 2012

Questo è un esercizio molto utili nei casi di dolore oculare, cefalea, emicrania in qualunque forma, e in tutti i disturbi oculari di rifrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia). Insieme al Palming è l’esercizio più utile quando si inizia un periodo di rieducazione visiva. Tutti i sensi (vista, udito, olfatto, gusto, tatto) fanno capo allo stesso sistema di gangli nervosi. Nella Medicina Cinese gli orifizi del viso sono le aperture del Cuore ed è l’Imperatore che permette la ricezione, il riconoscimento, la discriminazione la sintesi e la integrazione delle sensazioni. …

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Taping kinesiolgico e medicina tradizionale cinese

di Attilio Bernini - 2013

taping-scuolatao

Dal nostro docente Attilio Bernini un articolo informativo ricco di spunti sulla tecnica del taping.

La tecnica del "taping" (termine anglosassone per "bendaggio con nastro") è nota da tempi immemorabili come mezzo per sostenere, proteggere e stabilizzare in particolare le articolazioni del corpo. Molto usata anche nell'antichità in occasione di attività pesanti o di attività sportive (pensiamo ai bendaggi alle gambe e alle braccia dei guerrieri o dei pugilatori) utilizzava in origine delle semplici bende di fibre naturali (lino, canapa) avvolte strettamente attorno alle parti interessate. …

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Vento, spirito, fantasma

di E. Rochat de la Vallee

Articolo di Elisabeth Rochat de la Vallee che fa parte del libro: Monumentum. L'abitare, il politico, il sacro, Archivio Julien Ries per l'antropologia simbolica, Jaca Book, Università Cattolica del sacro Cuore, Milano 2012

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

 

 

ico Agopuntura-80Articoli di agopuntura

AcClimat: agopuntura come approccio integrato in pazienti con tumore al seno - Journal of Oncology

agopuntura-per-il-cancro-al-senoAutori: vari, tra cui collaboratori e "amici" di ScuolaTao

Studio AcClimat
L’agopuntura come approccio integrato per il controllo dei sintomi della sindrome climaterica in pazienti con tumore al seno.

Il razionale di questo studio clinico randomizzato multicentrico nasce dalla necessità di dare una risposta terapeutica a tutte quelle donne affette da tumore al seno e sottoposte a procedimenti  chirurgici, chemioterapici e radioterapici e dove la problematica menopausale è di frequente riscontro e di gestione spesso impegnativa e difficile.

Studio recentemente pubblicato su Journal of Oncology (March 28,2016as 10.1200/JCO.2015.632893) - Grazia Lesi, Giorgia Razzini, Muriel Assunta Musti, Elisa Stivanello, Chiara Petrucci, Benedetta Benedetti, Ermanno Rondini, Maria Bernadette Ligabue, Laura Scaltriti, Alberto Botti, Fabrizio Artioli, Pamela Mancuso, Francesco Cardini and Paolo Pandolfi

arrow downloadscarica l'articolo "Acupuncture As an Integrative Approach for the Treatment of Hot Flashes in Women With Breast Cancer: A Prospective Multicenter Randomized Controlled Trial (AcCliMaT)"

 Sintesi in taliano a cura di Dr.ssa M.Bernadette Ligabue

Il razionale di questo studio clinico randomizzato multicentrico (finanziato dall’Osservatorio delle Medicine Non Convenzionali dell’Emilia Romagna e coordinato dall’AUSL di Bologna Dr.ssa Lesi) nasce dalla necessità di dare una risposta terapeutica a tutte quelle donne affette da tumore al seno e sottoposte a procedimenti  chirurgici, chemioterapici e radioterapici e dove la problematica menopausale è di frequente riscontro e di gestione spesso impegnativa  e difficile.
Abbiamo condotto uno studio pragmatico randomizzato controllato che valutava agopuntura + self care verso solo self care (alimentazione ed attività fisica), reclutando ben 190 pazienti con cancro al seno randomizzate casualmente; entrambi i gruppi hanno ricevuto un opuscolo con informazioni sulla sindrome climaterica  e la sua gestione da seguire per 12 settimane; il gruppo di agopuntura riceveva in aggiunta 10 sedute di agopuntura tradizionale,1 seduta alla settimana.
Delle partecipanti, 105 sono state assegnate in modo casuale al programma “miglioramento della cura di sé” con approfondimento sulla alimentazione e attività fisica, 85 pazienti oltre al programma “miglioramento della cura di sé” anche alla agopuntura; le valutazioni sono state fatte alla fine del trattamento, a 3 mesi e  a 6 mesi di distanza.
I risultati sono stati molto interessanti; l’agopuntura più miglioramento della cura di sé determina una significativa riduzione delle vampate di calore ed una più alta qualità di vita, sia nella dimensione vasomotoria, fisica e psicosociale. ( P< 0,05)

Concludendo, possiamo affermare che l’Agopuntura in associazione ad un miglioramento della cura di sé è un efficace intervento integrato nella gestione delle vampate di calore e nel miglioramento della qualità della vita nelle donne affette da sdr. menopausale secondaria a cancro al seno.
Questo studio  recentemente pubblicato su Journal of Oncology (March 28,2016as 10.1200/JCO.2015.632893)  ha avuto anche la grande importanza di coagulare insieme l’attività di professionisti che spesso non si parlano  e non si conoscono e potrebbe essere il primo step per l’introduzione nei percorsi di cura della malattia oncologica,  di quelle Medicine Complementari  ed in particolare dell’agopuntura , che spesso sono utilizzate dai nostri pazienti quando la medicina ufficiale non ha più risposte.

(immagine: designed by Freepik.com)

Agopuntura Addominale di Bo

di Attilio Bernini

Come tutti i microsistemi, anche l’agopuntura addominale riconosce la presenza in una particolare area del corpo - l’area addominale, centrata sull’ombelico – di una rappresentazione olistica di tutto l’organismo. Attorno all’ombelico c’è un microsistema detto Sistema Shenque, che costituisce la porzione embriologicamente più antica. La teoria postula che il sistema Shenque è con ogni probabilità il sistema “madre” che continua a svilupparsi dopo la nascita.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo sull'agopuntura addominale di Bo

Agopuntura e calendario tradizionale cinese: ipotesi di applicazione in medicina preventiva (cronoagopuntura preventiva)

calendario di Angelo Matteucci

In Cina sono attualmente in uso due diversi sistemi di calendario. Uno è quello gregoriano Occidentale, usato per scopi ufficiali e per rapportarsi con il resto del mondo e l’altro è il calendario tradizionale, che è un tipo di calendario lunare o, meglio, soli-lunare. Un moderno almanacco cinese includerà entrambi questi calendari, con le date delle feste tradizionali contrassegnate in ciascuno........

arrow downloadScarica qui l'articolo completo su Agopuntura e calendario cinese (cronoagopuntura)

Agopuntura, coerenza elettromagnetica e malattie del cuore

Malattie cuoredi  Angela di Bari

Ogni forma di guarigione passa per il cuore, affermano i saggi di tutti i tempi. Parlare delle malattie cardiache è come attraversare un fiume costeggiato da simboli, archetipi, miti, perché nel cuore quasi tutte le tradizioni antiche investono la centralità dell’essere, il luogo e il tempo in cui si svelano i significati più profondi al di là delle connessioni stabilite dalla razionalità. Per gli egizi il geroglifico del cuore...... 

arrow downloadScarica qui l'articolo

Conferenza Crono-agopuntura (bioritmi cinesi)

Effetti della moxibustione

Autore: Massimo Muccioli

La maggior parte delle conoscenze degli antichi cinesi si basava sull’osservazione dei fenomeni naturali. Notarono ad esempio che ponendo dell’acqua sul fuoco essa non solo si riscaldava ma iniziava, con l’aumento della temperatura, a formare bollicine sempre più grosse e più rapide, sino a bollire. Era naturale dedurne che il calore si diffonde, riscalda, crea dinamismo conformemente alla sua natura yang.

arrow download Scarica qui l'articolo completo sulla moxibustione

L'obesità e il suo trattamento in medicina cinese

L'utilizzo dell'agopuntura in Pronto Soccorso

prontosoccorsodi Alessandro Cecconi

Il Pronto Soccorso è un luogo dove capitano spesso casi gravi verso i quali occorre avere tempestività d'intervento ed utilizzare farmaci che possiedono una certa rapidità di azione.  In questo contesto, la medicina cinese, in generale, e l'agopuntura, in particolare, sembrano non avere spazio, proprio per l'idea che sia una medicina che necessiti di più tempo per agire. Questo articolo descrive l'utilizzo della MTC in Pronto soccorso. Attraverso la descrizione di alcuni casi clinici trattati, l'autore vuole dimostrare che l'agopuntura può risultare efficace, sia da sola che in combinazione con la medicina occidentale, sia per diagnosticare che per trattare patologie che normalmente non vengono curate negli ambulatori privati di MTC ma prevalentemente nei centri di emergenza. 

arrow downloadScarica l'articolo in italiano

arrow downloadScarica l'articolo in inglese

Lo Stile di Agopuntura del Maestro Tung

Agopuntura-Tung-2Lo studio dell’agopuntura parte dai fondamenti della Medicina Cinese Classica: la teoria dello Yin-Yang, i Cinque movimenti, le sostanze, il sistema dei meridiani. Presto però lo studente si rende conto che l’insegnamento subisce una necessaria scelta di orientamento verso alcuni schemi interpretativi - in particolare quello costituito dalla teoria degli zangfu - che costituiscono le basi della cosiddetta MTC (Medicina Tradizionale Cinese), un modello di Medicina Cinese più didattico e codificato.
In origine e per molti secoli tuttavia, l’agopuntore era più comunemente un apprendista che seguiva un Maestro – spesso il capofamiglia – e riceveva quasi in eredità uno stile terapeutico del tutto particolare. Nella storia dell’agopuntura, analogamente a quanto accaduto per le arti marziali, il taijiquan e il qigong, si sono quindi sviluppati innumerevoli stili, tutti accomunati però dalla teoria fondamentale della Medicina Cinese Classica.
Da uno degli ultimi lignaggi famigliari portatori di questi stili, veniva il Maestro Tung Chin Chang [Dong Jin-chang] (1916-1975). Avendo militato nella guerra civile sotto l’esercito Nazionalista, alla fine della Seconda Guerra Mondiale dovette rifugiarsi a Taiwan, dove per anni continuò a esercitare con successo la sua professione di agopuntore. Non avendo figli a cui trasmettere la tradizione famigliare e sotto l’influsso della nuova cultura imperante, decise di aprire l’insegnamento ad alcuni allievi. Purtroppo come spesso accadeva il Maestro Tung non poteva fregiarsi di un titolo accademico e quando negli anni Sessanta Taiwan iniziò a regolamentare l’esercizio della medicina, venne rapidamente escluso sia dalla pratica, sia dall’insegnamento dell’agopuntura. Alla sua morte restava un piccolo nucleo di allievi che ha contribuito a rendere immortale il suo insegnamento, diffondendolo nel mondo.
In cosa consiste la particolarità dello stile terapeutico di Tung? Diversi sono gli aspetti interessanti. Innanzitutto il punto di agopuntura viene per così dire esplorato e sfruttato in tutte le sue potenzialità che gli derivano dalla sua specifica collocazione: sede corporea, tessuti con cui l’ago viene a contatto, canali contigui (e loro relazioni con la rete dei canali secondo i sei livelli, yin/yang, i cinque movimenti, la regola zi-wu), natura del punto (in particolare con riferimento ai cinque shu antichi) e infine anche secondo la dinamica degli zangfu.
Grazie alla profonda conoscenza del punto, in questo stile si utilizzano pochissimi aghi secondo logiche rigorose con effetti eccellenti.
Ma è proprio grazie a questa visione veramente “olografica” del punto che lo stile di Tung offre molteplici possibilità di intervento sulla medesima situazione; è quindi estremamente duttile e rigoroso al tempo stesso.
Siccome è il punto che opera in prima persona, in questo stile di agopuntura la manipolazione è quasi secondaria rispetto alla precisione della infissione dell’ago. Molti punti del sistema di Tung sono punti classici, ma individuati e trattati in modo a volte differente rispetto a quanto descritto nella MTC, con lo scopo di ottenere quella combinazione di effetti che fa fiorire le proprietà intrinseche del punto e gli conferisce sfumature anche nuove. Per esempio il punto 66.11 huoju è pressoché coincidente con SP4 gongsun, ma viene punto molto più vicino all’osso metatarsale e a profondità diverse a seconda dell’effetto che si vuole ottenere: una puntura profonda sfiorando il periostio (“osso cura osso” e l’osso è legato al rene e ai midolli) lo rende utile per trattare la cefalea tensiva e le cervicalgie, mentre una puntura più superficiale lavora di più su problemi di gonfiore addominale e di reflusso gastroesofageo (indicazioni simili a quelle della MTC)
Come si può intuire, questo stile di agopuntura nella sua semplicità nasconde tutta la complessità della Medicina Cinese Classica. Da qui il suo fascino per chi apprezza la storia e la cultura di questa Medicina. Venendo da un lignaggio famigliare, l’apprendimento dello stile di Tung non può prescindere da un rapporto diretto tra docente e allievo; solo in questo contesto è possibile coglierne appieno tutte le sfumature e la logica terapeutica.
Susan-j-cSusan Johnson, L. Ac. è allieva diretta di uno degli studenti del Maestro Tung, il Dott. Young Wei-Chieh e della dottoressa Miriam Lee, una delle prime a portare questo stile negli USA. La sua trentennale esperienza e la sua profonda conoscenza della Medicina Cinese la rendono un’insegnante efficacie e brillante, con la cui guida è possibile acquisire rapidamente sin dal primo seminario la capacità operativa di base in questa tecnica terapeutica. Nel seminario “The Best of Tung’s Magic Points” che si terrà il 19 e 20 novembre 2016 presso l'Ospedale di Mendrisio (CH), Susan illustrerà i punti più rappresentativi di questo stile, le loro indicazioni, la tecnica di trattamento e molto altro. Il seminario è adatto tanto ad agopuntori esperti, quanto a principianti, purché si abbia una buona conoscenza dei fondamenti teorici della Medicina Cinese. Al termine dei due giorni l’allievo sarà già in grado di mettere in pratica questo fantastico modo di fare agopuntura.

a cura di Dr. Attilio Bernini - ScuolaTao

arrow downloadEnglish version

 

Master Tung’s Acupuncture Style

Agopuntura-Tung-2The study of Acupuncture starts from the foundation of Classical Chinese Medicine: Yin Yang theory, Five Movements, five substances, channel system. Soon yet, the student realizes that the teachings move to specific schemes of reasoning - such as zangfu theory – which are the bases of the so called Traditional Chinese Medicine (TCM), a more standardized type of Chinese Medicine.
Not the same in ancient times though, when the acupuncturist was an apprentice following the teachings of his Master – mostly his father or grandpa – and acquired through practice the legacy of a quite peculiar therapeutic style. For this reason, along Acupuncture history, as happened for martial arts, taiji and qigong, countless styles developed all encompassed in the common field of Classic Chinese Medicine foundation.
From one of the least family lineages, bringing down such styles, came Master Tung Chin-Chang (pinyin Dong Jin-chang) (1916-1975). Serving in the Nationalist Army during the Chinese Civil War, he was compelled to flight to Taiwan at the end of II WW. There for several years he went on practicing with success his art as an acupuncturist. Having no children to transmit his inheritance to, and influenced by modern times, he decided to open his teachings to new students. As frequently happened in that times though, he didn’t hold an academic degree. So when, in the ‘60s Taiwan government started regulating the medical professions, he was suddenly excluded from the practice and from the official teaching of Acupuncture. At the time of his death a handful of disciples remained that made his legacy immortal spreading it all over the world.
What is the peculiarity of Tung’s therapeutic style? There are many interesting aspects. First of all, acupoint is - we can say – explored and exploited in all its potential derived from its specific location: part of the body, tissues touched when needling, nearby channels (and their relationship with channels network according to six levels, yin/yang, five movements, zi-wu rule, etc.), nature of the point (in particular with reference to the five shu points) and finally according to zangfu dynamics too.
Due to the thorough use of the acupoint, this style allows to use very few needles threaded according to a rigorous logic, achieving excellent results.
But just thanks to this truly “holographic” vision of the acupoint, Tung’s style offers countless possibilities of intervention. It’s therefore extremely flexible and rigorous at the same time.
As the point itself is working firsthand, in this acupuncture style needle manipulation is almost futile in spite of the accuracy in needle insertion. Many acupoints in Tung’s system are classical points, localized and needled in a slightly different way, in order to get a sum of effects capable of letting the inherent properties of the point to flourish and giving to the acupoint new hues too. For example 66.11 huoju is almost overlapping SP4 gongsun, but it is needled much closer to the metatarsal bone and at different depth depending on the action wanted: a deeper puncture, shaving the periosteum (“bone treating bone” method and bone connected with kidneys and marrow) makes the point effective in treating tension headache and stiff neck, while a shallow insertion works more on bloating, abdominal distention and gastric reflux (similar to classical MTC indication).
As one can realize, this Acupuncture style in its simplicity hides all the complexities of Classical Chinese Medicine. Hence the charm it exerts on the therapist who is fond of the culture and of the history of that Medicine. Coming from a familiar lineage, learning Tung’s style cannot disregard an apprenticeship connection between student and master: only in this setting it is possible to fully grasp its hues and its therapeutic rationale.
Susan-j-cSusan Johnson, L. Ac. is a direct disciple of one of Tung’s students, Dr Young Wei-Chieh and of Dr Miriam Lee one of the first therapist to bring this style in the US. Her thirty years’ experience and profound knowledge of Chinese Medicine make Susan an effective and brilliant teacher, under whose guide one can quickly get, since the first seminar, basic operative skills in this therapeutic system. In “The Best of Tung’s Magic Points” seminar - 19, 20 november 2016 Hospital of Mendrisio (CH) -  Susan will show the most representative acupoints in Tung’s style, their indications, needling technique and much more. This seminar is designed for both beginning and advanced students, provided a good knowledge of the foundation of Chinese Medicine. At the end of the two days’ seminar the student will be ready to put into practice this fantastic Acupuncture style.

by Dr. Attilio Bernini - ScuolaTao

arrow downloadVersione italiana

 

Meridian-test per problematiche muscoloscheletriche

Meridian-test 2016Autore: Mukaino Yoshito

Il concetto diagnostico-terapeutico del Meridian Test (M-Test) è stato messo a punto dopo anni di ricerca dal Prof. Mukaino e dai suoi collaboratori presso l'Università di Fukuoka (Dipartimento di Scienza dello Sport) in Giappone.
Nasce da una semplice osservazione secondo cui: "ad una anomalia di movimento, corrisponde una anomalia di meridiano". Fare diagnosi è semplice. Basterà far compiere al paziente 30 movimenti base, utili a mettere in tensione ogni singolo meridiano e rilevare una limitazione di movimento e/o una sensazione di dolore in uno o più di questi. Leggi l'articolo pubblicato su North American Journal of Oriental Medicine

arrow downloadScarica qui l'articolo The Meridian Test: Acupuncture Treatment Based on Assessment of Movement di Mukaino Yoshito

 

 

Articoli di tuina

Presentazione libro "Gua Sha" - dr.ssa Arya Nielsen

GuaSha-Nielsen-CopertinaIT25 novembre "Gua sha - Una tecnica tradizionale per la pratica moderna" presentazione dell'edizione italiana - Milano Centro Tian Qi dalle ore 19 (via Privata Bastia, 5)

Con la dr.ssa Arya Nielsen e i curatori dell'edizione italiana. Nei giorni seguenti un master di Gua sha a ScuolaTao Milano.
Contattare ScuolaTao sede di Milano per informazioni.

Cosa è il Gua sha? What is Gua sha?

Il Gua Sha è un’importante trattamento utilizzato in tutta l’Asia. Gua significa “strofinare” o “applicare pressione-scorrimento”. Sha è una parola che descrive sia una congestione del sangue nei tessuti superficiali (in aree in cui il cliente potrebbe provare rigidità e dolore) sia i puntini rossi che compaiono con l’utilizzo del Gua Sha. Quando si applica il Gua con scorrimenti ripetuti e regolari, lo sha si superficializza sotto forma di puntini rossi chiamati petecchie e il dolore si modifica immediatamente. In pochi minuti, i puntini sbiadiscono in un rossore diffuso. Lo sha scompare completamente in due-tre giorni dopo il trattamento. Il colore dello sha e la velocità di scomparsa possono dare informazioni importanti sullo stato del ricevente. Il miglioramento del dolore permane anche dopo che lo sha è completamente svanito.

to English version

I benefici del Gua Sha sono numerosi. Risolve spasmi e dolore e promuove una normale circolazione verso i muscoli, i tessuti e gli organi direttamente sotto all’area trattata, come si può vedere dagli effetti immediati del Gua Sha su tosse e asma. Le ricerche mostrano che il Gua Sha aumenta di quattro volte la microcircolazione dei tessuti superficiali.  

Il ricevente prova un cambiamento immediato della rigidità e del dolore, con un aumento della mobilità. Dal momento che il Gua Sha imita la sudorazione, può aiutare a risolvere la febbre. Il Gua Sha rinfresca il ricevente che è troppo caldo e riscalda chi è troppo freddo, rilassando al contempo dalle tensioni e riducendo l’ansia. I medici tradizionali cinesi considerano l’uso del Gua Sha per ogni condizione di dolore o malessere, per i problemi digestivi e delle alte vie respiratorie e per tutti i disturbi in cui la palpazione indica la presenza di sha.

Dopo il trattamento, si suggerisce al ricevente di proteggere l’area da vento, freddo e raggi del sole fino alla scomparsa dello sha, di bere in abbondanza e di mangiare con moderazione.

Nielsen A. Gua Sha. A Traditional Technique for Modern Practice. Edinburgh: Churchill Livingstone; 1995; 2013.


La Dr.ssa Arya Nielsen è un’agopuntrice americana che ha studiato seguendo il lignaggio classico del Dott. James Tin Yau So. Si è diplomata nella prima classe del primo college di agopuntura degli Stati Uniti nel 1977. È una terapeuta, un’insegnante, un’autrice e una ricercatrice ed è considerata l’autorità occidentale per il Gua sha. La Dott.sa Nielsen ha un dottorato di ricerca ed è titolare di una cattedra presso una clinica universitaria di New York, il Beth Israel Medical Center, dove è direttrice dell’Acupuncture Fellowship for Inpatient Care. Il campo delle sue ricerche include sia la fisiologia che gli effetti del Gua sha, l’agopuntura per le malattie acute e per i pazienti ricoverati e anche le terapie per il dolore cronico nelle popolazioni che ricevono poche cure mediche.
La Dott.sa Nielsen è l’autrice del libro Gua Sha, A Traditional Technique for Modern Practice e dirige il Corso di certificazione per il Gua sha con ProD Seminars, oltre a corsi su Sicurezza e Etica in agopuntura e Utilizzo dell’agopuntura per pazienti ricoverati/ospedalizzati.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.guasha.com

English version
What is Gua Sha?

Gua Sha is an important treatment used throughout Asia. Gua means “to rub” or “press-stroke.” Sha is a term that describes both the blood congestion in surface tissue (in area(s) where the patient may experience stiffness and pain) and the little red dots that are raised from applying Gua Sha. When Gua stroking is applied in repeated even strokes, sha surfaces as small red dots called petechiae and the pain immediately shifts. In minutes the small red dots fade into blended reddishness.  The sha disappears totally in two to three days after treatment. The color of sha and rate of fading can indicate important information about a patient’s condition. Pain relief lasts even after the sha is completely gone.

The benefits of Gua Sha are numerous. It resolves spasms and pain, and promotes normal circulation to the muscles, tissues, and organs directly beneath the area that is treated as seen in Gua sha’s immediate effect on cough and asthma. Research has shown that Gua sha causes a 4-fold increase in microcirculation of surface tissue.

The receiver experiences immediate changes in stiffness and pain with increased mobility. Because Gua Sha mimics sweating, it can help to resolve fever. Gua sha cools the receiver who is too warm, warms the receiver who is too cold, while relaxing tension and reducing anxiety. Practitioners of traditional Chinese medicine consider Gua Sha with any illness accompanied by pain or discomfort, for upper respiratory and digestive problems, and any condition where palpation indicates there is sha.

After treatment the receiver is advised to keep the area protected from wind, cold and direct sun until the sha fades. They are also encouraged to drink plenty of water and eat moderately.

Nielsen A. Gua Sha. A Traditional Technique for Modern Practice. Edinburgh: Churchill Livingstone; 1995; 2013.

Arya Nielsen, PhD is an American acupuncturist taught in the classical lineage of Dr. James Tin Yau So. She graduated in the first class of the first acupuncture college in the United States in 1977. She is a practitioner, teacher, author and researcher and is considered the Western clinical authority on Gua sha.  
She has an academic research doctorate and a faculty appointment at a New York teaching hospital, Mount Sinai Beth Israel where she directs the Acupuncture Fellowship for Inpatient Care. Her research includes both the physiology and therapeutic effect of Gua sha, acupuncture therapies for acute care and inpatient setting as well as research on the treatment of chronic pain in underserved populations.  
Dr. Nielsen is the author of the textbook Gua Sha, A Traditional Technique for Modern Practice and directs the Gua sha Certification Course with ProD Seminars as well as courses in Acupuncture Safety, Ethics, and Inpatient/Hospital-based Acupuncture Care.

Storia del Tuina dalle origini alla dinastia Tang

Massaggio-CineseEstratto della Tesi di Tuina del Docente in formazione di ScuolaTao Francesca Cassini

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Strategie Tuina nel dolore

dolorePresentazione utilizzata durante l'intervento al convegno FISTQ di settembre 2009. Relatori Paolo Ercoli e Lidia Crespi (Scuolatao).

Si ringrazia la Casa Editrice Ambrosiana per aver concesso la pubblicazione di alcuni brani tratti dal libro "Manuale di Tuina"
a cura di P. Ercoli di Crespi-Ercoli-Marino di prossima pubblicazione

arrow downloadScarica qui la presentazione completa

Tuina: Torcicollo acuto ("lao zhen")

di Vito Marino, Lidia Crespi, Adriana Di Gangi - 2006


In presenza di terreno predisposto (traumi pregressi, alterazioni artrosiche, tensioni muscolari croniche), il torcicollo può essere provocato da una prolungata posizione scorretta.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo sul Tuina e il torcicollo acuto

 

 

ico Fondamenti-80Articoli di teoria MTC

Acqua: l'inverno della natura e dell'uomo

inverno-acqua-vitaAutori: Valeria Tonino e Terzo Rosetti

Nella dinamica dei Cinque Elementi “Acqua” è spesso considerato il primo degli elementi, la sorgente della Vita sulla Terra. L’immagine dei fiumi che portano il nutrimento alle terre attraversandole è l’immagine corrispondente alla rete dei Meridiani che regolano il fluire di Sangue e Qi (soffio vitale) nel corpo, mentre l’immagine dei laghi, delle acque profonde e nascoste, è a modello delle riserve segrete della vitalità, di cui facciamo tesoro fino al loro esaurirsi.
L’Acqua rappresenta il massimo Yin ...

leggi l'articolo online (Articolo su Viviconsapevole)

arrow downloadscarica l'articolo "Acqua: l’inverno della natura e dell’uomo"

Articolo: i meridiani divergenti o distinti

agopuntura-puntiAutori: Filippo Castrovilli

Tratto da the Channel Divergences, deeper pathways of the web.  Blue Poppy Press 2001 Shima-Chace+-*

I meridiani divergenti, anche chiamati distinti, rappresentano  un capitolo fra i più complicati e meno compresi all'interno della già complessa teoria dei canali in medicina cinese. Anche dopo averne affrontato l'aspetto teorico, il loro utilizzo pratico non è immediato: le patologie per cui trovano indicazione  sono spesso molto gravi, le modalità per accedervi confuse e le raccomandazioni circa il  fatto che una loro stimolazione possa causare l'aggravarsi dei sintomi rappresentano, come se non bastasse, un'ulteriore deterrente alla loro integrazione nella pratica clinica quotidiana.
Il testo su cui si basa principalmente  questo articolo offre una panoramica molto affascinante su come la terapia dei divergenti sia nata e si sia evoluta nel mondo e in particolare nell'ambiente dell'agopuntura giapponese.

arrow downloadscarica l'articolo "I meridiani divergenti o distinti"

Il Metallo: respiro e profondità - autunno

Metallo-autunnoAutori: Valeria Tonino e Terzo Rosetti

L'ideogramma metallo rappresenta un tetto a protezione di un sottosuolo ricco di pepite di metallo che si condensano.
L'elemento metallo è messo in relazione con l'autunno: fase di raccolta e decelerazione delle energie.
Un articolo pubblicato sulla rivista Vivi Consapevole (Macrolibrarsi) n° 42- settembre 2015.

leggi l'articolo online

arrow downloadscarica l'articolo "Il Metallo - respiro e profondità"

La loggia Fuoco - l'Imperatore del nostro corpo

Loggia-Fuoco-Imperatore-Corpo-2015Autore: Terzo Rosetti

Caratteristiche e segni particolari del fuoco in medicina cinese. Alla loggia fuoco si associano la luce che a mezzogiorno è massima, il dinamismo, l'evaporazione, l'espandersi e l'esteriorizzazione.
Un articolo pubblicato sulla rivista Vivi Consapevole (Macrolibrarsi) n° 41- giugno 2015.

arrow downloadleggi l'articolo online

scarica l'articolo "La loggia Fuoco - l'Imperatore del nostro corpo"

Medicina Tradizionale Cinese, ruoli e attualita' di un'arte medica antica in un mondo moderno

di Camillo Luppini

Il difficile per chi si occupa di una simile scienza medica è non tanto ottenere risultati e soddisfazioni curando i propri pazienti ma piuttosto cercare di comunicare al nostro milieu
culturale una visione dei fenomeni biologici logica, “scientifica” anche se basata su presupposti lontani e persino talvolta astrusi, in rapporto al nostro sapere ufficiale.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo su Medicina Tradizionale Cinese, ruoli e attualita' ......

Scritti sulla Medicina Cinese

per gentile concessione del Dott. Luigi Lanzi

Luigi Lanzi, docente di Religione cattolica presso l'ITC Bodoni di
Parma, autore di varie pubblicazioni sulla storia delle missioni
cattoliche in Cina. Per contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- La medicina cinese - descrizione di p. Daniello Bartoli , sj, tratta dalla sua opera, La Cina.
- La medicina cinese - descrizione di Jean-Baptiste Du Halde (Ce lettré et geographe jésuite naquit à Paris en 1674, et se vit chargé par les supérieurs de recueillir et de publier les lettres écrites par les missionaires de la Compagnie). (ancora da ricopiare dal testo edito da Franco Maria Ricci dedicato a padre Matteo Ricci)
- La medicina cinese - descrizione di p. Giuseppe Giraldi, ofm, tratta dai suoi saggi Usi e costumi Cinesi, Eco del Serafico d’Assisi, Genova, 1901, capitoli 17, 18 e 26
- La medicina cinese - descrizione di San Francesco Fogolla
tratta da “Le Missioni Cattoliche”, Bollettino illustrato settimanale
dell’Opera ‘La Propagazione della fede’, anno XVII - 1888 -, Tipografia pontificia San Giuseppe, Via S. Calogero, 9 Milano, pp. 594-595
- La medicina cinese - descrizione di mons. Alphonse Favier tratta dalla sua opera, Peking, Desclée, Paris, 1902, pp. 351-353
- La medicina cinese - descrizione di p. Giovanni Lantrua, ofm,
tratta dalla sua opera, Vita Cinese, Arti Grafiche Pettorali, Milano, 1938, pp. 237-246

arrow downloadScarica qui l'articolo completo relativo agli scritti sulla medicina cinese

Terra: la trasformazione che permette la vita

Terra-VitaAutore: Terzo Rosetti

Nella cultura cinese esistono due immagini relative al concetto di Terra; entrambe meritano di essere precisate. La prima immagine vede la Terra legata per complementarità e opposizione al Cielo ... la seconda immagine della Terra rappresenta il centro ... continua a leggere l'articolo ai link seguenti:

leggi l'articolo online (Articolo su Viviconsapevole 44)

arrow downloadscarica l'articolo "Loggia Terra: la trasformazione che permette la vita"

 


ico Alimentazione-80Articoli di alimentazione energetica e dietetica

Articolo: Questione di stile ... - V.Tonino

Stli-Alimentari-Tonino-2017 smAutori: Valeria Tonino

Lo stile alimentare è il riflesso della vita profonda di una persona, perché descrive il suo rapporto con se stesso e con il mondo… mangiando infatti portiamo gli alimenti dall’esterno all’interno del nostro corpo. Saremo quindi chiamati a porre attenzione alle scelte che operiamo…
Lo sguardo “cinese” sugli alimenti non valuta il contenuto molecolare o in Kjoule (le vecchie calorie), bensì considera gli effetti osservati empiricamente e per secoli (ormai millenni), che gli alimenti sortiscono sull’equilibrio metabolico umano. Uno degli aspetti considerati riguarda la capacità di influenzare in senso termico il corpo: un alimento può riscaldare, raffreddare o non influenzare la temperatura interna.

Articolo pubblicato sulla rivista DBN Magazine gennaio 2017

arrow downloadscarica l'articolo "Questione di stile ..."

Autunno, metallo, polmone secondo la dietetica cinese

autunno-zuccaAutore: Lena Tritto

Ecco l'articolo pubblicato sul numero 80 della rivista HOD Benessere

"Le forze dell’Autunno creano la secchezza del Cielo e il metallo sulla Terra; esse creano l'organo del polmone e la pelle sul corpo... e il naso, e il colore bianco, e il sapore piccante... l'emozione dispiacere, e l'abilità di emettere un suono piangente."  (dal Classico di medicina interna dell'Imperatore Giallo)

arrow downloadScarica l'articolo "L'autunno e la dietetica secondo la medicina cinese"

Cibo ed energia. Incontro con Lena Tritto

Kung Fu Life ha intervistato Lena Tritto al Festival dell'Oriente

Secondo la medicina cinese assumiamo l’energia (Qi) soprattutto attraverso gli alimenti. Lo spiega Lena Tritto, consulente alimentare in medicina tradizionale cinese, autrice de Il Tao e l’arte dei fornelli, sintesi del legame tra cibo e Qi, attraverso una serie di ricette da preparare con alimenti italiani.

Leggi l'articolo e guarda l'intervista cliccando qui

Dieta e salute: la visione orientale

"La dietetica cinese, diversamente da quella occidentale, elabora caratteristiche specifiche per ogni individuo al fine di donare equilibrio a mente e corpo. Una via di salute che vanta una sapienza millenaria..."

E' questo l'inizio dell'articolo scritto su lastampa.it dedicato all'alimentazione energetica in Medicina Cinese. Nello scritto, viene più volte citato il testo "Dietetica Cinese" della Dott.ssa Margherita Piastrelloni.

Dieta e salute: la visione orientale

e ancora Autunno, metallo, polmone secondo la dietetica cinese (2)

autunno-foglieAutore: Lena Tritto

Ecco l'articolo pubblicato sul numero 49 della rivista Shiatsu News

altre ricette adatte per l'autunno: per sostenere il sistema energetico del polmone e del grosso intestino, per favorire l'energia digestiva e scaricare gli eventuali eccessi estivi.

arrow downloadScarica l'articolo "L'autunno e l'elemento metallo"

Estate: elemento FUOCO, ricette in tema

Tritto-Estate-Fuoco-DieteticaAutore: Lena Tritto

Torna l'estate, stagione legata all'elemento fuoco; ecco un nuovo insieme di ricette adatte alla stagione, secondo la dietetica tradizionale cinese. Un articolo pubblicato sulla rivista Shiatsu News n° 48.

arrow downloadScarica l'articolo "L'Estate e l'elemento Fuoco"

Grano del faraone spezzato con i ceci in insalata estiva

grano-faraoneSeguire i principi dell'Alimentazione energetica secondo la Medicina Cinese: ecco una ricetta inventata dall'insegnante ScuolaTao Lena Tritto in occasione del "Laboratorio di cucina estiva" di ScuolaTao durante l'Incontro Nazionale di Economia Solidale svoltasi al Parco Nevicati Collecchio (Pr) domenica 22 giugno 2014.

arrow downloadScarica qui la ricetta (.pdf)

Ka Fei - Caffè

caffe

In seguito al servizio andato in onda su Rai 3 della trasmissione televisiva Report dal titolo: "Espresso nel caffè", la nostra docente di Alimentazione Valeria Tonino ha scritto un interessante articolo su questa antica bevanda dal punto di vista della Medicina Cinese.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

L'alimentazione energetica in estate

di Karin Wallnoefer

Il massimo dello yang
In estate il ciclo dell’anno si trova secondo la filosofia cinese al massimo dello yang. E’ un periodo caratterizzato da calore, giornate lunghe e una natura al pieno della sua vitalità. Anche noi esseri umani percepiamo gli effetti energetici dell’estate: grazie al caldo esterno, le nostre energie circolano più facilmente, facendoci sentire svegli e pieni di vitalità. Siamo generalmente più attivi, meno stanchi e meno depressi, abbiamo più voglia di socializzare, di innamorarci, di passare le notti fuori a ballare. Nella medicina cinese l’emozione associata al periodo estivo è la gioia … come potrebbe non essere così?

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

L'estate e i cibi consigliati secondo la dietetica cinese

limonidi Lena Tritto

Ecco l'articolo pubblicato sul numero 44 giugno 2014 della rivista Shiatsu (www.shiatsunews.com) - il giornale della Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori.

Siamo quasi giunti a inizio estate. Secondo la dietetica cinese in questo momento dobbiamo rinfrescare e nutrire i liquidi. Nell'articolo della nostra docente, qualche suggerimento culinario in questo senso.

arrow downloadScarica l'articolo completo

L'estate e l'elemento FUOCO secondo la dietetica cinese

anguriaAutore: Lena Tritto

Un articolo pubblicato sulla rivista Shiatsunews n° 40 e dedicato all'elemento FUOCO secondo la dietetica tradizionale cinese, il tutto correlato da gustose ricette a tema estivo

 

arrow downloadScarica l'articolo

L'estate in cucina

ricette-estate-Tritto-SH52Autore: Lena Tritto

Ecco alcune semplici ricette adatte all’estate. In sintonia con la stagione, richiedono l’uso di pochissimo fuoco. Tutte le ricette proposte rinfrescano il calore che è l’energia climatica di questa meravigliosa stagione.
Articolo pubblicato sul numero 52 della rivista Shiatsu News

arrow downloadscarica l'articolo "L'Estate in cucina"

La primavera e l'elemento LEGNO secondo la dietetica cinese

Tritto-Primavera-Legno-Fegato-DieteticaAutore: Lena Tritto

Un articolo pubblicato sulla rivista Shiatsu News n° 47, dedicato alla primavera e all'elemento LEGNO - collegato al sistema Fegato - secondo la dietetica tradizionale cinese. L'articolo è corredato da gustose ricette in tema.

arrow downloadScarica l'articolo "La Primavera e l'elemento Legno"

La primavera e l'elemento legno secondo la dietetica cinese

Frutta verdure di stagionedi Lena Tritto

Ecco l'articolo pubblicato sul numero 39 marzo 2013 della rivista Shiatsu (www.shiatsunews.com) - il giornale della Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori.

Siamo nella fase in cui dopo lo yin pieno dell'inverno lo yang inizia a crescere, infatti la primavera è la stagione dell'espansione, il Qi va verso l’esterno e verso l’alto come la forza di un germoglio appena nato. La nostra energia e quella che ci circonda si riaccendono dopo la fase di approfondimento e di accumulo che ha caratterizzato l'inverno.

arrow downloadScarica l'articolo completo

Le mille voglie

di Karin Wallnoefer

Ragionando sul perché mangiamo cosa, con l’aiuto della medicina cinese e della dietetica energetica.
Chi ha mai tentato di cambiare la propria alimentazione sa, che non è sempre facile. Il più delle volte le nostre scelte alimentari non sono veramente libere, ma dettate – oltre che da abitudini, regole culturali, necessità economiche e via di seguito - da voci interiori potenti e difficili da ignorare: le voglie.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Nutrire l'acqua: dietetica e farmacologia del diabete mellito

di Camillo Luppini - 2010

Il termine diabete, per il mondo occidentale, nasce il Grecia nel I sec. d.C., con il
significato di “passare attraverso” nel senso di assumere liquidi che rapidamente vengono
escreti sotto forma di urine (in Cina parallelamente si diceva che “il paziente beve una
tazza di tè e urina una tazza di acqua”).

arrow downloadScarica qui l'articolo completo

Orzo mondo e due sfumature di verde

orzoUna ricetta che segue i principi dell'Alimentazione energetica secondo la Medicina Cinese redatta dall'insegnante ScuolaTao Lena Tritto in occasione del "Laboratorio di cucina estiva" di ScuolaTao durante l'Incontro Nazionale di Economia Solidale svoltasi al Parco Nevicati Collecchio (Pr) domenica 22 giugno 2014.

arrow downloadScarica qui la ricetta

Pancake di farina di orzo con mirtilli e miele

pancake-mirtilliUn'altra gustosa e salutare ricetta che segue i principi dell'Alimentazione energetica secondo la Medicina Cinese. LA ricetta è stata inventata dall'insegnante ScuolaTao Lena Tritto in occasione del "Laboratorio di cucina estiva" di ScuolaTao durante l'Incontro Nazionale di Economia Solidale svoltasi al Parco Nevicati Collecchio (Pr) domenica 22 giugno 2014.

arrow downloadScarica qui la ricetta

Report da Lipsia

ScuolaTao a Lipsia

La Dietetica secondo la Medicina Tradizionale Cinese si coniuga con lo straordinario lavoro di cura e sostegno dell’ ospedale St. Georg di Lipsia.
Dal 22 al 24 marzo 2011 si è realizzato tra Bologna e Lipsia un gemellaggio speciale: Karin Wallnoefer, Lena Tritto e Valeria Tonino di Scuolatao hanno condotto un corso di cucina della durata di tre giorni rivolto ai malati oncologici alla Haus Leben di Lipsia.

arrow downloadScarica l'articolo completo

Ricette di primavera: fegato e elemento legno

ricette-primavera-Tritto-SH51Autore: Lena Tritto

 

Primavera stagione in cui il nostro fegato è protagonista.
Ecco alcune semplici proposte adatte a equilibrare in modi differenti quest'organo così esuberante ...
Buon risveglio delle energie primaverili a tutte/i!

arrow downloadscarica l'articolo "La primavera: l'elemento legno"

 

 

 

ico Farmacologia-80Articoli di farmacologia e fitoterapia

Dr.ssa Youyou Tu vince Nobel per la medicina: un riconoscimento alla farmacologia tradizionale cinese

Nobel-Youyou-tuIl 5 ottobre 2015 sono stati assegnati i Premi Nobel per la medicina. Ci interessa in particolare sottolineare il premio dato alla Dr.ssa Youyou Tu, farmacologa alla China Academy of Chinese Medical Sciences di Pechino, per la sua scoperta di una cura antimalarica (gli altri premiati sono il Dr. Satoshi Omura e il Dr. William C. Campbell, per la loro ricerca sul trattamento di malattie da parassiti).
Il premio alla Dr.ssa Youyou Tu interessa in particolare la Medicina Cinese perchè lo sviluppo del farmaco deriva dalla farmacopea tradizionale cinese e più precisamente dal testo di Ge Hong "Zhou hou bei ji fang o Manuale di prescrizioni per le emergenze" redatto nel 321 d.C, un testo tutt'ora studiato nelle facoltà di Medicina Tradizionale Cinese.

La ricerca della Dr.ssa Tu e del suo gruppo ha portato negli anno '70 alla scoperta dell'Artemisinina: un principio attivo naturale, efficacemente usato per curare la malaria, ormai divenuto un presidio standard. L'artemisinina si è infatti dimostrata efficace anche là dove il chinino e la clorochina non lo sono più, per la resistenza sviluppata da molti ceppi malarici. Si tratta di un principio contenuto nell'Artemisia annua, una pianta medicinale che in cinese è detta Qinghao.

Il riconoscimento alla Dr.ssa Tu è legato a una scoperta non recente, si tratta infatti di un lavoro svolto tra gli anni '60 e '70 del secolo scorso.
In piena rivoluzione culturale, la Cina si trova nella necessità di sostenere l'alleato Vietnam del Nord durante la guerra contro Stati Uniti e Vietnam del Sud. La malaria uccideva molti soldati e Mao Ze Dong approvò così l'avvio di un progetto di ricerca segreto per trovare una cura (il progetto fu denominato 523 dalla sua data di inizio, cioè 23 maggio 1967). Per i primi anni le ricerche non diedero frutti positivi e le migliaia di principi testati non si dimostrarono efficaci. Fu così incaricata di seguire il progetto la Dr.ssa Tu, esperta oltre che di medicina occidentale, anche di Medicina Tradizionale Cinese. Il gruppo di lavoro passò in rassegna migliaia di ricette della tradizione farmacologica cinese e centinaia di preparati, tra questi un estratto di Artemisia annua. Dopo un inizio promettente, gli esperimenti sui topi non diedero però risultati molto soddisfacenti. Con caparbietà, ristudiando i testi antichi, la Dr.ssa Tu ebbe allora un'intuizione: l'estrazione del principio tramite bollitura con acqua (100°) lo danneggiava. Provò quindi a utilizzare un diverso solvente che permettesse l'estrazione del principio attivo a una temperatura molto inferiore (35°). Era la scelta giusta: il principio così estratto - il Qinghaosu - funzionava efficacemente su topi e scimmie (siamo nel 1972). Si passò allora al test su umani e la Dr.ssa Tu e il suo gruppo di lavoro si offrirono come volontari per verificare la sicurezza del preparato. Il successivo test su un gruppo di malati di malaria dimostrò la miglior efficacia nella cura rispetto alla clorochina.
La Dr.ssa Tu, oggi 84enne, è la 12^ donna a ricevere il premio e la prima scienziata i cui studi e ricerca sono stati svolti interamente in Cina. Per lo stesso lavoro era stata insignita del premio Lasker nel 2011.
La malaria è una malattia ancora molto diffusa e pericolosa: sono a rischio di contrarla oltre 3,4 miliardi di persone nelle zone più povere del mondo e provoca oltre 400mila morti ogni anno.
Per saperne di più seguono alcuni link a testate di divulgazione scientifica, nazionali e internazionali.

articolo a cura di ScuolaTao

Focus
Scilogs
National Geographic
Nature

Farmacologia cinese: GUI ZHI "il Versatile"

cannella-gui-zhiFarmacologia cinese: GUI ZHI "il Versatile"
autori: dr. Massimo Muccioli, dr. Giovanni Giambalvo Dal Ben

Gui Zhi è il ramoscello della Cannella, pianta che per lungo tempo è stata più preziosa dell’oro, conosciuta ed utilizzata fin dai tempi degli antichi egizi anche per i riti di imbalsamazione.
Già dal titolo si evince l'essenza della personalità di questo rimedio, ovvero la sua estrema versatilità.
In virtù della sua specifica dinamica sul Qi e sullo Xue, nonchè della sua capacità di supportare "generosamente" l'azione terapeutica di molti altri rimedi, purchè abbinati con sapienza, trova largo impiego in numerose condizioni cliniche tra loro anche molte diverse.
Le sue molteplici azioni se da un lato rendono difficile incasellarlo rigidamente in una categoria nosologica piuttosto che in un'altra, dall'altro lo rendono uno dei rimedi più utilizzati (compare in ben 44 delle 113 formule descritte nello Shang Han Lun) e affascinanti dell'intera Farmacopea Cinese.
arrow downloadscarica l'articolo "Farmacologia cinese: GUI ZHI il Versatile"

Farmacologia: rimedi e prescrizioni per liberare l'esterno - Jiê biâo yào jì

di Margherita Piastrelloni

La farmacologia costituisce una parte fondamentale della medicina cinese. Sostanze presenti in natura, di origine vegetale, animale e minerale sono state costantemente sperimentate ed utilizzate nel corso dei secoli. E sempre nel corso dei secoli rimedi e formule (insieme di più rimedi che insieme trattano specifiche disarmonie) sono stati catalogati in base alle loro caratteristiche e alle loro azioni.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo di farmacologia e liberare l'esterno

La Farmacologia in Cina

di Margherita Piastrelloni

Di agopuntura cinese ormai tutti sanno qualcosa. Di farmacologia cinese invece molti non ne hanno mai sentito parlare. Eppure la storia di questo tassello della Medicina Tradizionale Cinese ha le stesse antiche origini e una storia basata sull’osservazione di una pratica lunga migliaia di anni.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo sulla farmacologia in Cina

 

 

 

qigong-sito-80Articoli di Qigong

Dal Journal of Chinese Medicine: Riflessioni sull’importanza del QiGong per la comprensione e per la pratica della medicina cinese

Autore: Roy Jenzen – Journal of Chinese Medicine, n.87, june 2008

Traduzione: Attilio Bernini

Nonostante il suo ruolo fondamentale nella genesi della medicina cinese, il qigong è sorprendentemente poco compreso dai praticanti e dagli studenti di medicina cinese. La pratica del QiGong, che nella sua essenza ci connette al Tao – la via naturale che pervade tutte le cose – può costituire una via di mezzo vitale, tra gli approcci eccessivamente intellettuali e analitici e quelli “new age” superficiali, alla formazione e alla pratica in medicina cinese. E’ attraverso la pratica esperienziale del qigong che i terapeuti possono apprendere come diventare veri guaritori e i pazienti possono imparare a curare se stessi.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo "Riflessioni sull'importanza del qigong per la comprensione e per la pratica della medicina cinese"

Niente cadute col Tai Ji Quan

di Angelo Matteucci

Le cadute e le conseguenti lesioni sono probabilmente i problemi medici più comuni in cui incorrono gli anziani. Statistiche pubblicate negli Stati Uniti riportano che il 30% degli anziani ultrasessantacinquenni ogni anno subiscono una brutta caduta.

arrow downloadScarica qui l'articolo sul TaiJiQuan

QiGong: Esercizio d'automassaggio generale

di Marco Mazzarri

Questo esercizio ha lo scopo di riequilibrare i vari centri (addome, torace e cranio) e gli arti inferiori e superiori, dando loro delle stimolazioni mirate a migliorarne l’attività e la loro integrazione con il tutto. Può essere eseguito in qualsiasi momento della giornata da seduti o in posizione eretta.

arrow downloadScarica qui l'articolo completo di automassaggio di QiGong

Le nostre collaborazioni WFAS-40 Logo AIMTC UniversitàMagnaGraecia40px OTTO-40 FISTQ-40